Nocciola della strega naturale per le infezioni del lievito

Le infezioni del lievito sono causate da varie specie di funghi. Il colpevole più comune è Candida albicans, che può proliferare in persone con sistemi immunitari indeboliti o flora e fauna interiora squilibrata. I lieviti Candida preferiscono aree calde e umide del corpo, come la vagina e sotto i petti. Se lasciato non trattato, le infezioni del lievito possono diffondersi in tutto il corpo e diventare tossiche. Le infezioni localizzate del lievito possono essere trattate con farmaci antifungini, anche se alcune persone preferiscono antisettici naturali, come la nocciola della strega, perché producono meno effetti collaterali.

Una causa primaria di infezioni da lieviti è un sistema immunitario indebolito, che consente ai microbi di proliferare relativamente non controllati. L’immunità può essere indebolita da malattie come l’AIDS e il cancro, o dai loro trattamenti, come i farmaci antivirali e la chemioterapia. Lo stress cronico, la malnutrizione e la deprivazione del sonno possono anche impedire la funzione immunitaria. Altre cause comuni di infezioni del lievito includono la scarsa igiene, l’uso eccessivo di antibiotici, l’uso a lungo termine delle pillole per la nascita e le scarse scelte dietetiche. Il lievito prospera in ambienti acidi e si nutre di zuccheri, quindi il consumo di soda pop, caffè dolce, cioccolato e carboidrati raffinati non solo riducono la funzione immunitaria, ma forniscono anche le condizioni che permettono al lievito di proliferare all’interno del corpo.

L’infezione del lievito più comune nelle donne si verifica all’interno della vagina ed è causata da Candida albicans. Il libro, “Infezione fungina: diagnosi e gestione”, osserva che circa tre quarti delle donne americane presentano un’infezione vaginale di lieviti e quasi la metà hanno molteplici infezioni durante le loro vite. Le infezioni vaginali del lievito, chiamate “candidiasi”, causano una serie di sintomi, come prurito grave, infiammazione, dolore durante il rapporto sessuale e uso tamponico, sensazioni di bruciore durante urinare, odori spiacevoli e scariche chiare e colorate. Le infezioni vaginali del lievito possono essere innescate da rapporti sessuali, gravidanza, procedure ginecologiche e infezioni batteriche.

La nocciola della strega cresce come un albero arbusto e produce foglie e corteccia che hanno proprietà antisettiche. La magia della strega contiene acido tannico, che funge da potente astringente, è in grado di asciugare la pelle rapidamente al contatto. Secondo il libro “Essential Book of Herbal Medicine”, la nocciola della strega contiene anche carvacol e eugenol, che sono oli che presentano forti proprietà antimicrobiche. Essere in grado di uccidere entrambi i batteri e il lievito è importante perché le infezioni vaginali del lievito coesistono a volte con le infezioni batteriche. La magia della strega può essere distillata e trasformata in oli, oli e estratti.

L’estratto di nocciola della strega può essere aggiunto all’acqua distillata per fare una soluzione astringente e usata in un acquazzone vaginale. Questo rende una pulizia interna sicura e conveniente che può essere fatta quotidianamente. La stessa soluzione potrebbe essere utilizzata come risciacquo per infezioni della bocca, chiamata tordo orale. Tuttavia, la deglutizione può causare irritazione dello stomaco o dell’intestino. Gli oli di nocciola della strega possono essere aggiunti all’acqua da bagno, che è meno efficace per le infezioni vaginali del lievito, ma è appropriato per le infezioni cutanee. Per un rapido rilievo di prurito, può essere aggiunto un grintoso nocciolo da stregone per compresso e danneggiato esternamente all’area interessata.

Cause delle infezioni del lievito

Infezioni del lievito della vagina

Vantaggi della magia della strega

Metodi di utilizzo di noccioline di magia