Lattuga e avvelenamento alimentare

È possibile ottenere avvelenamenti alimentari da mangiare lattuga contaminata. La lattuga viene coltivata all’aperto e può produrre la vendita di lattuga “come lo è”. È la tua responsabilità di lavare la lattuga prima di utilizzarla per il consumo. Avvelenamento alimentare si verifica quando si mangia cibo contaminato da un organismo infettivo, come la listeria. Ad esempio, se la lattuga fosse esposta a feci animali durante il processo di coltivazione, la raccolta o la produzione del vegetale, può contenere batteri infettivi o un virus che causerà avvelenamenti alimentari.

Dopo aver mangiato la lattuga contaminata, si svilupperà disagio e sintomi gastrointestinali in poche ore o fino a 36 ore dopo la consumazione. In un primo momento si può pensare di avere indigestione, ma come sintomi si svilupperà diventerà evidente che si verifica una condizione più grave. I sintomi possono venire improvvisamente e violentemente. La maggior parte dei casi di avvelenamento alimentare da lattuga sono innocui e non causano danni a lungo termine al corpo. L’avvelenamento alimentare è considerato una condizione grave per i neonati, gli anziani e le persone con disturbi del sistema immunitario.

È possibile ottenere l’avvelenamento da mangiare dalla lattuga anche se la lattuga non è direttamente contaminata. Ad esempio, se tagliate la vostra lattuga con lo stesso coltello usato per tagliare la carne cruda, puoi contaminare la lattuga con un batterio dalla carne. La lattuga può anche diventare contaminata se viene manipolata da mani non caricate correttamente con sapone e acqua. Le tavole di taglio, utensili e altri attrezzi che non sono stati puliti correttamente possono contaminare la lattuga. È anche possibile ottenere avvelenamenti alimentari da lattuga che è marcio.

I sintomi comuni di avvelenamento alimentare da lattuga includono crampi di stomaco, dolori addominali, diarrea acquosa, nausea, vomito, perdita di appetito, febbre e stanchezza. Questi sintomi possono rimanere per uno a dieci giorni dopo aver consumato la lattuga contaminata. Contattare il medico se vomito il sangue, vomitare per più di due giorni consecutivi, diarrea grave per più di tre giorni, febbre superiore a 101,5 gradi o sangue nel tuo sgabello.

Evitare l’insorgenza di avvelenamento da lattuga formando un adeguato lavaggio prima di consumarlo. Eseguirlo sotto acqua fredda per rimuovere eventuali residui in eccesso dalla lattuga. Lavare le mani con sapone e acqua calda e utilizzare utensili che sono stati adeguatamente lavati e asciugati.

Avvelenamento del cibo

Causa

Sintomi

Prevenzione