Iodio nei frutti

Il tuo corpo ha bisogno di iodio, elemento non metallico, per supportare la normale funzionalità tiroidea. Gli oceani e il suolo della terra contengono iodio, che consente di assorbire i pesci, i frutti e le verdure. L’Organizzazione Mondiale della Sanità riferisce che una carenza di iodio è la causa più prevalente del danno cerebrale nel mondo. Per prevenire una carenza, mangiare una dieta ricca di cibi ricchi di iodio.

Frutta

La quantità di iodio in qualsiasi frutta o verdura dipende dal contenuto di iodio del suolo. Alcuni terreni servono come una ricca fonte di micronutrienti come iodio per le piante da assorbire mentre altri suoli contengono piccole quantità di nutrienti. I frutti coltivati ​​in terreni ricchi di iodio possono contribuire a dare iodio alla vostra dieta, ma rispetto agli altri alimenti, i frutti contengono molto poco iodio. Una dieta a basso contenuto di iodio fornita dalla Associazione dei Tumori di Cancro tiroide elenca i frutti come sicuri da mangiare in una dieta a basso contenuto di iodio tranne per il rabarbaro, che il botanico classifica come una ciliegia di verdure e maraschino che contengono coloranti rossi.

Importanza di iodio

Iodio è un nutrimento importante e utilizzando frutti come la tua principale fonte di iodio può lasciare con una carenza. La ghiandola tiroide situata nel tuo collo contiene le uniche cellule del tuo corpo in grado di assorbire iodio. La tiroide utilizza lo iodio per produrre due ormoni tiroidei noti come tiroxina, o T4 e triiodotironina o T3. Questi due ormoni tiroidei regolano quasi tutte le cellule e le funzioni del tuo corpo, rendendole vitali per la crescita, lo sviluppo e il metabolismo, la conversione e l’uso dell’energia.

Assunzione di iodio

L’Istituto di Medicina consiglia agli adulti di consumare 150 mcg di iodio al giorno. Con la maggior parte dei frutti contenenti molto poco iodio e il contenuto di iodio variano a seconda del luogo in cui è stato coltivato il frutto, mangiare frutta sufficiente per soddisfare l’assunzione giornaliera consigliata è difficile. Poiché una carenza di iodio può causare morti morti, aborti spontanei e anomalie congenite nelle donne in gravidanza e danni mentali e danni cerebrali nei bambini che impediscono la carenza di iodio, richiede l’alimentazione di alimenti che contengano un contenuto di iodio superiore a quello dei frutti.

Altre fonti di iodio

La prevalenza della carenza di iodio è scesa con l’uso diffuso del sale iodato. Negli Stati Uniti, il sale iodato serve come principale fonte di iodio con ogni 1/4 cucchiaino. Contenente 95 mcg di iodio. I pesci catturati dall’oceano servono anche come una buona fonte di iodio. A 3 once. La somministrazione di merluzzo contiene 99 mcg di iodio. Altri alimenti ricchi di iodio includono il latte, perché il mangime dato alle mucche è arricchito di iodio, uova, fagioli e la pelle di patate.