Come dire se un frutto è viziato

Mentre la frutta fresca fornisce preziose vitamine e sostanze nutritive, non si dovrebbe mangiare quando è viziata – non solo non gusto come buono, ma può farti ammalare. I segni di rovinare alcuni tipi di frutta sono evidenti in un colpo d’occhio, ma con altri frutti, potrebbe essere necessario prendere un approccio più pratico. L’aspetto, il tatto e l’odore del tuo frutto possono aiutare a identificare se ha cominciato a rovinarsi e se è sicuro di mangiare o dovrebbe essere gettato via.

Controllare la data di scadenza sul pacchetto. Le mele, ad esempio, possono avere la data di scadenza stampata sulla borsa.

Cercare la muffa all’esterno della tua frutta. Per frutta senza scorze, come le bacche, questo indica che è viziata. Per gli agrumi con una scorza, come le arance e il pompelmo, significa che bisogna sbucciare per determinare se sono viziati. Se lo stampo si è spalmato sulla carne del frutto o se potete spingere il dito attraverso la cotenna, gettate via il frutto. Se è solo sulla crosta, puoi sbucciare la frutta e mangiarla.

Ispezionare la pelle di frutta come uva, mele, pesche e ciliegie. Se è rugosa e / o sbucciata, ha cominciato a rovinare. Se è liscia, è ancora buono.

Sentite e spremete il frutto. Molti frutti come i meloni e gli ananassi dovrebbero essere fermi quando li mangi, poiché diventano più morbidi con l’età. Una volta che sono squishy, ​​soft e malleable, dovrebbero essere buttati via – hanno anche tendono a sviluppare un odore fallo allo stesso tempo.