Come contrastare gli effetti collaterali sessuali del farmaco della depressione

Non hai bisogno di un spot televisivo per dirti che la depressione fa male. Può presumibilmente aiutare una varietà apparentemente infinita di farmaci, a condizione che tu sia disposto a trattare la lunga lista di effetti collaterali. Mentre le pubblicità raramente menzionano la disfunzione sessuale come un eventuale effetto collaterale di farmaci antidepressivi, il sollievo dalla disperazione spesso viene fornito con un prezzo. Antidepressivi che aiutano gli utenti a ritrovare la loro zest per la vita possono anche inibire il desiderio sessuale. Antidepressivi comuni quali Ananfranil, Prozac, Zoloft, Paxil, Effexor e Celexa, sono stati associati a disfunzioni sessuali. Fortunatamente, ci sono diversi modi per mitigare la situazione.

Ridurre il dosaggio del farmaco. Una riduzione di 10 mg al giorno può alleviare la disfunzione sessuale, pur trattando in modo efficace la depressione, secondo HealthyPlace.com.

Prendi i tuoi farmaci dopo aver fatto sesso. Ad esempio, se normalmente si sente la sera, aspettare fino a dopo il sesso per prendere i tuoi farmaci. La suddivisione del dosaggio per tutta la giornata è un’altra opzione.

Prenda una vacanza di due giorni di droga. Un articolo pubblicato nella “American Journal of Psychiatry” ha discusso uno studio condotto presso il dipartimento di psichiatria presso la Harvard Medical School dove 30 soggetti sono stati chiamati a smettere di prendere il loro farmaco antidepressivo dopo la loro dose di giovedì mattina e riprendere il loro dosaggio regolare domenica a mezzogiorno. Alcuni pazienti hanno riportato un significativo miglioramento del loro funzionamento sessuale senza alcun aumento significativo della depressione.

Prendi un farmaco antidoto. Symmetrel, Buspar e Wellbutrin, ad esempio, possono contrastare efficacemente gli effetti collaterali sessuali di alcuni antidepressivi. Un articolo pubblicato nel “Giornale dell’American Medical Association” nel luglio 2008 indica che il Viagra può contrastare efficacemente gli effetti collaterali sessuali degli antidepressivi.

Prendi l’estratto di gingko biloba. Gli studi svolti all’Università di Califomia a San Francisco e all’ospedale di Cornell Medical Center di New York nel 1998 hanno rilevato che il gingko biloba era efficace nell’84% nel trattamento della disfunzione sessuale indotta da antidepressivi, causata da inibitori selettivi di reuptake della serotonina, altrimenti conosciuti come SSRI.