C’è il colesterolo alto in vongole a vapore?

Con la malattia cardiaca che raggiunge proporzioni epidemiche negli Stati Uniti, gli operatori sanitari stanno sollecitando i pazienti a ridurre i loro fattori di rischio attraverso l’esercizio fisico e una dieta bassa in colesterolo e grassi saturi. Il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti raccomanda di mantenere l’assunzione giornaliera di colesterolo inferiore a 300 milligrammi, o 200 milligrammi se si dispone di un alto livello di colesterolo o di malattie cardiache. Anche se alcuni prodotti di frutti di mare, compresa la gamberi, contengono quantità significative di colesterolo, le vongole sono notevolmente più basse nel colesterolo.

Il colesterolo è una sostanza di tipo cera prodotta dalle vongole, dagli esseri umani e da altri animali. Il tuo corpo produce circa il colesterolo necessario per costruire cellule sane, produrre vitamina D e ormoni e regolare altre funzioni. Se prendi più colesterolo che il vostro corpo ha bisogno di funzioni essenziali, il colesterolo in eccesso rimane nel flusso sanguigno e aumenta il rischio di sviluppare malattie dell’arteria coronarica, insufficienza cardiaca, attacchi cardiaci e colpi.

Una singola porzione di vongole, o circa 12 piccole vongole, contiene 80 milligrammi di colesterolo, che rappresenta meno di un terzo del tuo limite giornaliero – una moderata quantità di colesterolo. Per mettere questa somma in prospettiva, considerate che un grande uovo ha 186 milligrammi di colesterolo, mezzo petto di pollo arrosto offre 82 milligrammi e un hamburger da 3 once fatto con 80% di carne magra ha 77 milligrammi.

È facile andare a bordo di condimenti per le vongole a vapore, ma le scelte sagge possono limitare il colesterolo aggiunto. Il succo di limone, il vino e l’aglio sono tutti senza colesterolo, in modo da aggiungere comodamente al brodo. Tuttavia, il burro contiene 31 milligrammi di colesterolo in un solo cucchiaio. Aggiungere 3 cucchiai di burro fuso alla vostra dozzina di vongole a vapore aumenta il contenuto di colesterolo totale a 173 milligrammi, o circa l’87% del limite giornaliero consigliato.

Anche se molte persone credono che le vongole fritte siano più alte del colesterolo rispetto alle vongole a vapore, la differenza è minima. Una tazza di 3/4 di patate fritte e fritte da un ristorante di fast food contiene 87 milligrammi di colesterolo, solo 7 milligrammi più della versione a vapore. Poiché il colesterolo è un prodotto animale, la farina di frumento utilizzata per verniciare le vongole fritte è priva di colesterolo e riduce il conteggio complessivo del colesterolo. Se aggiungete 3 cucchiai di burro fuso alle vostre vongole a vapore, tuttavia, il tuo entrée di una dozzina di vongole a vapore contiene due volte il più di colesterolo come il servizio di vongole fritte. Tuttavia le vongole fritte contengono più grassi saturi – il tipo di grasso che aumenta il colesterolo nocivo del sangue – rispetto alle vongole a vapore, per cui hanno più effetto sui livelli di colesterolo nel sangue che le vongole a vapore.

Le basi

Contenuto di colesterolo

condimenti

fraintendimenti